Terraviva | Chi siamo
Servizi di consulenza in ambito agronomico, forestale, ambientale, territoriale-paesaggistico. Lo studio è nato nel 1996 a Vigevano per iniziativa di Gabriele Sguazzini, dottore forestale, e Luca Sormani, dottore agronomo.
Studio Terraviva, Terraviva, Terra Viva, Vigevano, consulenza, servizi, aziende agricole, agricoltura, foreste, ambiente
68
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-68,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Chi siamo

LA STORIA

Terra Viva è uno studio associato agroforestale, nato nel 1996 per iniziativa di Gabriele Sguazzini dottore forestale, e Luca Sormani, dottore agronomo.

Oggi conta su uno staff di 11 persone, fra cui agronomi, forestali, ingegneri, naturalisti e ambientali, con un’età media di 38 anni.

LA TECNOLOGIA

Lo studio dispone di un sistema informativo territoriale hardware e software composto da ricevitori GPS professionali, quattro postazioni GIS e due postazioni CAD.

LA POLITICA DI QUALITA’

A partire dal 2012 Terra Viva ha ottenuto la certificazione del proprio Sistema di Gestione della Qualità ISO 9001:2015.

LA NOSTRA IDEA DI LAVORO

Un tempo gli operai non erano servi.
Lavoravano.
Coltivavano un onore, assoluto, come si addice a un onore.
La gamba di una sedia doveva essere ben fatta.
Era naturale, era inteso. Era un primato.
Non occorreva che fosse ben fatta per il salario, o in
modo proporzionale al salario.
Non doveva essere ben fatta per il padrone,
né per gli intenditori, né per i clienti del padrone.
Doveva essere ben fatta di per sé, in sé, nella sua stessa natura.
Una tradizione venuta, risalita da profondo della razza,
una storia, un assoluto, un onore esigevano che quella gamba di sedia
fosse ben fatta.
E ogni parte della sedia fosse ben fatta.
E ogni parte della sedia che non si vedeva era lavorata con
la medesima perfezione delle parti che si vedevano.
Secondo lo stesso principio delle cattedrali.
E sono solo io — io ormai così imbastardito — a farla adesso tanto lunga.
Per loro, in loro non c’era neppure l’ombra di una riflessione.
Il lavoro stava là. Si lavorava bene.
Non si trattava di essere visti o di non essere visti.
Era il lavoro in sé che doveva essere ben fatto.

 

Charles Péguy

PROGETTI